2 novembre

Ricordiamo i nostri defunti. Facciamo celebrare Sante Messe dai Sacerdoti della Chiesa che soffre

Chi sono e dove vivono i Sacerdoti che aiuteremo con le Intenzioni di Sante Messe?
Sono i religiosi che svolgono il loro ministero dove il contesto sociale è drammatico: innanzitutto i tanti Paesi dove c’è povertà e quelli in cui il Sacerdote subisce una violenta ostilità che può portarlo a testimoniare Cristo fino al sacrificio della vita.
Quanti sono i Sacerdoti bisognosi di aiuto?
Sono decine di migliaia! Lo scorso anno ne abbiamo aiutati 40.383 attraverso la celebrazione di 1.504.105 Sante Messe secondo le intenzioni dei Benefattori ACS. Vorremmo poterne aiutare ancora di più!
È possibile far celebrare Sante Messe anche per i vivi?
Sì, perché con la Celebrazione eucaristica possiamo sostenere tutti, in particolare gli ammalati, gli anziani e coloro che attraversano un momento di difficoltà. Una Santa Messa può essere offerta anche in ringraziamento o per celebrare una ricorrenza di particolare significato per la propria famiglia.
Cosa è un Ciclo di Messe Gregoriane?
È la celebrazione di 30 Sante Messe consecutive, una al giorno per un intero mese. Chi offre il suo dono per la celebrazione di uno o più Cicli riceverà, oltre alla lettera di ringraziamento, un apposito cartoncino dove sarà riportata la data di inizio, in quale località saranno celebrate le Messe e il nome della persona defunta.

A chi posso rivolgermi in ACS se ho bisogno di maggiori informazioni?
È possibile chiamare Diego allo 06.69893938 o Laura allo 06.69893922
oppure scrivere una email all’indirizzo serviziobenefattori@acs-italia.org

bottone-messe-2-novembre
Questo elemento è stato inserito in . Aggiungilo ai segnalibri.
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!