Aiuta i cristiani perseguitati con la tua donazione!

Con i progetti di ACS puoi intervenire concretamente nei Paesi di persecuzione, conflitto e povertà

Diventa Donatore regolare

Assicurerai continuità ed efficacia alle iniziative a tutela delle comunità cristiane minacciate

Richiedi Sante Messe

I Sacerdoti della Chiesa perseguitata celebreranno secondo le tue intenzioni e tu li sosterrai con le tue donazioni

Benché le Sante Messe vengano sempre celebrate per la Chiesa universale, è possibile richiedere al celebrante di aggiungere un’intenzione particolare secondo le tue intenzioni.

Le offerte raccolte per le intenzioni di Sante Messe, ACS le devolve interamente a quei sacerdoti che operano in terre di missione affinchè possano provvedere non solo al proprio sostentamento, ma anche a soddisfare le necessità delle comunità povere e perseguitate a loro affidate.

Ti invitiamo, cliccando qui, a scoprire cosa sia un ciclo di Messe Gregoriane.

Puoi richiedere la celebrazione di SS. Messe :

  • telefonando al Servizio Benefattori allo 06.69893938
  • compilando online i campi qui di seguito

L’intenzione di preghiera che desidero affidare ad un sacerdote in terra di missione è la seguente :

Offerta suggerita 10 euro
Offerta suggerita 30 euro
Offerta suggerita 90 euro
Offerta suggerita 300 euro
Metodi di pagamento

Dati anagrafici

Dona ora con carta di credito

La tua donazione sarà seme di speranza per i cristiani nella prova

Puoi farlo in due modi:

  • telefona allo 06 69893929 e comunica in modo comodo e sicuro l’importo che intendi donare. Il servizio è riservato ai possessori di CartaSì, Visa e Mastercard, ed è disponibile dal lunedì al giovedì dalle ore 9.00 alle ore 17.00, e il venerdì dalle ore 9.00 alle ore 14.00;
  • compila il form sottostante per effettuare una donazione

Modalità di supporto

Metodi di pagamento

Dati anagrafici

Le altre modalità di donazione

Bonifico bancario

L’IBAN è: IT23H0306909606100000077352
Per i bonifici dall’estero, oltre all’IBAN, è necessario indicare anche il seguente codice BIC/SWIFT: BCITITMM

BancoPosta

L’IBAN è: IT 50 S076 0103 2000 0000 0932 004
Per i bonifici dall’estero, oltre all’IBAN, è necessario indicare anche il seguente codice BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX

Bollettino postale

Usa il c.c.p. 932004 intestato a:
Aiuto alla Chiesa che Soffre ONLUS
Piazza S. Calisto, 16
00153 Roma

Sei residente a Bolzano o nei dintorni?

Bonifico bancario Cassa di Risparmio di Bolzano

L’IBAN è: IT 74 O 06045 582200 00000199200
Per i bonifici dall’estero, oltre all’IBAN, è necessario indicare anche il seguente codice BIC/SWIFT: CRBZIT2B050
Intestazione: Aiuto alla Chiesa che Soffre ONLUS / Kirche in Not
Bressanone (BZ)

BancoPosta
 

L’IBAN è: IT 42 S076 0111 6000 0001 1953 395
Per i bonifici dall’estero, oltre all’IBAN, è necessario indicare anche il seguente codice BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX
Intestazione: Aiuto alla Chiesa che Soffre ONLUS / Kirche in Not
Bressanone (BZ)

Bollettino postale
 

Usa il c.c.p. 11953395 intestato a:
Aiuto alla Chiesa che Soffre ONLUS / Kirche in Not
Bressanone (BZ)
 

Dona il tuo 5×1000

La testimonianza di due Benefattrici

Luciana: «Donare per i fratelli perseguitati per me è un modo per vivere concretamente la fraternità con chi soffre solo perché cristiano» 

Paola: «Conoscere il dramma della persecuzione per me è stato un appello al quale ho sentito di dover rispondere anche attraverso le donazioni»

Come impieghiamo le donazioni

Per scoprirlo consulta il nostro ultimo Rapporto delle attività

Donare ti permette di beneficiare di agevolazioni fiscali

 

Le persone fisiche:

  • possono detrarre dall’imposta lorda un importo pari al 30% delle erogazioni liberali in denaro, per un importo complessivo massimo di 30.000 euro annui;
  • in alternativa possono dedurre dal reddito complessivo netto le donazioni effettuate nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato (qualora la deduzione sia di ammontare superiore al reddito complessivo dichiarato, diminuito di tutte le deduzioni, l’eccedenza può essere computata in aumento dell’importo deducibile dal reddito complessivo dei periodi di imposta successivi, ma non oltre il quarto, fino a concorrenza del suo ammontare).

 

Gli Enti e le Società:

possono dedurre dal reddito complessivo netto le donazioni effettuate nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato (qualora la deduzione sia di ammontare superiore al reddito complessivo dichiarato, diminuito di tutte le deduzioni, l’eccedenza può essere computata in aumento dell’importo deducibile dal reddito complessivo dei periodi di imposta successivi, ma non oltre il quarto, fino a concorrenza del suo ammontare).

(d. lgs. 3 luglio 2017 n. 117, art. 83)

 

 

grazie-di-cuore-banner