I molti Paesi (soprattutto dell’Africa, del Sud-America e dell’Asia) spostarsi da una città all’altra, da un villaggio all’altro, è veramente difficoltoso. La mancanza di strade – così come noi siamo abituati a concepirle –, di ferrovie e di una qualsiasi altra forma di trasporto pubblico, rendono complessi (ed a volte impossibili) anche i più semplici spostamenti.

Nelle terre di missione, poi, le parrocchie che un sacerdote, una suora o un laico devono “servire” sono numerose e fra loro spesso lontane. Non potendo contare su mezzi di trasporto pubblici, diviene fondamentale poter disporre di un mezzo di locomozione privato. È per questo che ACS, negli ultimi dieci anni, ha provveduto a finanziare l’acquisto di circa 5.000 macchine, 750 motocicli, 60 lance a motore e 3.450 biciclette che sacerdoti, suore e laici hanno potuto usare per portare a compimento la propria missione pastorale.

Partecipa anche tu all’acquisto di un mezzo di trasporto!  Scopri come